UK: spesi £569 milioni in ventilatori. Molti sono inutilizzati

La situazione sembra essere stata sovrastimata, visto che il 14 aprile, giorno di massima pandemia in Inghilterra, NHS disponeva di quasi 7000 posti letto con ventilatore liberi.

Il Governo britannico ha speso £569 milioni in ventilatori, per far fronte all’emergenza pandemica, ma solo una parte è stata realmente utilizzata.

È quanto emerge da un’indagine del National Audite Office (NAO), sui costi delle attrezzature mediche durante la pandemia.

La maggior parte dei ventilatori meccanici acquistati in marzo non sono serviti, fortunatamente, e 2150 di questi sono ancora imballati al ministero della Difesa, pronti ad essere usati in caso di emergenza durante la seconda ondata.

Seconda ondata che sembrerebbe perdere forza, secondo l’ultima ricerca dell’Imperial College di Londra.

Il NAO però sottolinea anche come il ministero abbia speso più del consueto per i ventilatori, a causa dell’alta domanda che ne ha aumentato il prezzo.

La maggior parte dei ventilatori sono stati acquistati in Cina, di cui 750, per un valore di £2,2 milioni, sono di tipo trasportabile.

La situazione sembra essere stata dunque sovrastimata, visto che il 14 aprile, giorno di massima pandemia in Inghilterra, NHS disponeva di quasi 7000 posti letto con ventilatore liberi e pronti ad accogliere eventuali pazienti.

Questa puntata è offerta da Fattoria DonnaTina – la spesa online direttamente a casa tua. Clicca qui per acquistare https://www.donnatinastore.com

Clicca qui e scarica la nostra app https://telelondra.uk/App puoi vedere gratuitamente tutte le puntate precedenti

Ricorda che ci puoi vedere anche sulle smart tv SAMSUNG

Abbiamo anche una pagina Facebook: https://www.facebook.com/telelondra/

Oppure seguici sul nostro sito telelondra.uk

TELELONDRA il primo canale televisivo degli italiani in UK

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here