Settled status: Home office chiede prove di residenza ad anziano italiano

Antonio Finelli arrivò in Gran Bretagna nel 1952, ed è rimasto nel paese contribuendo alla ricostruzione dopo la disastrosa guerra mondiale.

L’Home Office ha chiesto ad un uomo italiano di 95 anni, residente nel Regno Unito per quasi tutta la sua vita, di esibire delle prove di residenza nel paese per ottenere il Settled Status, nonostante riceva la pensione da ben 32 anni.
Antonio Finelli arrivò in Gran Bretagna nel 1952, ed è rimasto nel paese contribuendo alla ricostruzione dopo la disastrosa guerra mondiale.
Nonostante abbia sempre lavorato e riceva una pensione, l’Home Office ha richiesto ben 80 pagine di bank statements come prova della sua permanenza, perché non sarebbe riuscita a trovare uno storico fiscale sull’uomo.
Quando arrivò nel paese, Antonio Finelli ottenne un regolare permesso di soggiorno.
L’episodio sta accendendo di nuovo i riflettori sui problemi e lo stress creato agli anziani dalle pratiche del Settled status, dopo il caso, la settimana scorsa, di un altro italiano di 101 anni.

Ricorda che ci puoi vedere anche sulle smart tv SAMSUNG

Abbiamo anche una pagina Facebook: https://www.facebook.com/telelondra/

Oppure seguici sul nostro sito telelondra.uk

TELELONDRA il primo canale televisivo degli italiani in UK

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here