L’Unione Europea rifiuta la proposta Johnson sui sussidi statali

Venerdì i due negoziatori, David Frost e Michel Barnier si incontreranno faccia a faccia, e solo allora si saprà se vi sarà stata un’apertura di Johnson sugli aiuti statali.

Iniziano male i nuovi colloqui sulla Brexit tra Regno Unito e Unione Europea. Ieri la delegazione di Bruxelles ha seccamente respinto la proposta del Governo Johnson sulla limitazione dei sussidi statali, per non danneggiare le aziende britanniche.

Secondo l’Unione Europea, il documento proposto da Londra sarebbe stato strutturato sulla base di quello firmato recentemente tra il Regno Unito e il Giappone, in cui i due paesi si impegnano a non offrire aiuti illimitati alle proprie società senza piani di ristrutturazione aziendali.

Per l’Europa però, la proposta Johnson non offrirebbe le stesse garanzie, non consentendo a Bruxelles di obbligare Londra a rispettare gli impegni, anche con la sospensione immediata del nuovo trattato.

Inoltre, per la delegazione europea, il Regno Unito deve accettare il blocco degli aiuti statali, tranne che in casi eccezionali, come è ora nella Comunità.

Londra ha consegnato a Bruxelles anche cinque documenti aggiuntivi sulla pesca, la cooperazione giudiziaria e di polizia, quella sul nucleare civile e sulla sicurezza sociale.

La giornata di ieri ha di nuovo freddato i rapporti tra le due parti, che hanno espresso perplessità sulla possibilità addirittura di intensificare gli incontri per giungere ad una soluzione.

Venerdì i due negoziatori, David Frost e Michel Barnier si incontreranno faccia a faccia, e solo allora si saprà se vi sarà stata un’apertura di Johnson sugli aiuti statali.

Vuoi assaggiare questa pasta? Clicca su www.difrancescofood.com

Clicca qui e scarica la nostra app https://telelondra.uk/App puoi vedere gratuitamente tutte le puntate precedenti

Ricorda che ci puoi vedere anche sulle smart tv SAMSUNG

Abbiamo anche una pagina Facebook: https://www.facebook.com/telelondra/

Oppure seguici sul nostro sito telelondra.uk

TELELONDRA il primo canale televisivo degli italiani in UK

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here