KING’S COLLEGE CONFERMA: COVID PROVOCA TROMBOSI

A causa dei microtrombi inoltre, sono state evidenziate anche delle miocardie, motivo delle aritmie monitorate nei pazienti quando erano ancora in vita.

Il King’s College di Londra ha effettuato delle autopsie su persone decedute per Covid, e ha confermato quanto repertato dal professor Guiseppe Remuzzi di Bergamo, il primo ad aver effettuato l’esame autoptico sui pazienti morti nella sua città, già in aprile.

Il Covid provoca delle micro-trombosi polmonari.

Tele Londra aveva intervistato il professor Remuzzi a giugno, per sapere quali erano state le sue conclusioni.

Ora, il prestigioso King’s College di Londra, in collaborazione con l’Università di Trieste, ha pubblicato i risultati delle sue autopsie su Lancet e Bio Medicine, evidenziando come il Covid colpisca i polmoni a lungo termine, provocando trombosi e lesioni estese, che permangono anche nei guariti che non vengono curati in tempo.

Viene definito Covid lungo, e fortunatamente si riscontra in un numero molto esiguo dei pazienti.

I polmoni dei cadaveri esaminati risultano ridotti e rimpiccioliti, e non spugnosi e morbidi come gli organi sani. Sono stati trovati tessuti cicatriziali e fibrosi al posto del tessuto polmonare classico.

I cadaveri esaminati presentavano numerosissimi di trombi nelle grandi e piccole arterie e vene polmonari, con un’anomala coagulazione del sangue.

Si tratta di piccole e medie tromboembolie polmonari, che ostruiscono i vasi sanguigni e ne bloccano il flusso, riducendo molto lo scambio di ossigeno negli alveoli.

Questa anomalia era stata rilevata dai saturimetri digitali mentre i pazienti erano in vita, e aveva destato sospetti sulla diagnosi di polmonite.

Un altro effetto del Covid, evidenziato dalle autopsie, è la formazione di cellule abnormi, a causa di una proteina contenuta nel virus.

A causa dei microtrombi inoltre, sono state evidenziate anche delle miocardie, motivo delle aritmie monitorate nei pazienti quando erano ancora in vita.

I medici italiani avevano già evidenziato come il cambio di terapia, dopo le prime autopsie effettuate a Bergamo, aveva notevolmente migliorato le aspettative di guarigione dei pazienti, tanto che il professor Bassetti, ai nostri microfoni, aveva dichiarato come ormai, la maggior parte dei malati venissero curati a casa.

Vuoi assaggiare questa pasta? Clicca su www.difrancescofood.com

Clicca qui e scarica la nostra app https://telelondra.uk/App puoi vedere gratuitamente tutte le puntate precedenti

Ricorda che ci puoi vedere anche sulle smart tv SAMSUNG

Abbiamo anche una pagina Facebook: https://www.facebook.com/telelondra/

Abbiamo anche un canale YouTube e la puntata può essere vista https://youtu.be/Jm7heTsKRx0

Oppure seguici sul nostro sito telelondra.uk

TELELONDRA il primo canale televisivo degli italiani in UK

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here