Galles blocca gli arrivi dalle città focolaio inglesi

Per l’esecutivo Johnson rimane la raccomandazione di evitare i viaggi non essenziali, ma il Galles imporrà il blocco agli ingressi nel paese a partire da venerdì pomeriggio alle 18.

Il Galles ha deciso di bloccare gli arrivi di tutti quei cittadini che provengono da città dove è stato dichiarato il livello due e tre di allerta, secondo il nuovo sistema dei three-tiers introdotto dal Governo britannico.

In pratica il Galles blocca qualsiasi cittadino proveniente dall’Irlanda del Nord, che ieri ha dichiarato quattro settimane di lockdown parziale, dalla Scozia centrale, dove il lockdown parziale è stato dichiarato la settimana scorsa, e da tutte quelle città inglesi in stato di allerta due e tre, in particolare dal’Inghilterra settentrionale.

Il primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon ha appoggiato il piano del suo collega gallese, Mark Drakeford, mentre il Governo Johnson ha deciso di scrivere ufficialmente al Galles, per esprimere la propria preoccupazione sia al piano di blocco, che per il linguaggio usato dal Governo di Cardiff.

Il primo ministro gallese Drakeford aveva già scritto due volte al premier Johnson, chiedendo restrizioni ai movimenti dei cittadini, ma Londra aveva rifiutato qualsiasi limitazione alla libertà di spostarsi tra le diverse aree della nazione.

Per l’esecutivo Johnson rimane la raccomandazione di evitare i viaggi non essenziali, ma il Galles imporrà il blocco agli ingressi nel paese a partire da venerdì pomeriggio alle 18.

Vuoi assaggiare questa pasta? Clicca su www.difrancescofood.com

Clicca qui e scarica la nostra app https://telelondra.uk/App puoi vedere gratuitamente tutte le puntate precedenti

Ricorda che ci puoi vedere anche sulle smart tv SAMSUNG

Abbiamo anche una pagina Facebook: https://www.facebook.com/telelondra/

Oppure seguici sul nostro sito telelondra.uk

TELELONDRA il primo canale televisivo degli italiani in UK

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here