EUROSTAT: 160 MILA MORTI IN PIÙ IN EUROPA IN TRE MESI

Tra marzo e maggio 2020 in Europa si contano circa 160mila morti in più rispetto alla media dello stesso periodo, tra il 2016 e il 2019. Lo scrive Eurostat sul suo profilo Twitter dopo aver esaminato i dati preliminari di 24 Paesi europei. I numeri sulla mortalità, sottolinea l’istituto europeo di statistica, sono utili per valutare gli effetti diretti e indiretti della pandemia da Covid-19 sulla popolazione del nostro continente.

I dati vanno pensati in riferimento ad una popolazione globale di 746,419,440 persone (dati aggiornati al 2018) facendo registrare un incremento quindi dello 0,02% in più rispetto agli anni precedenti.

Tra i Paesi con i maggiori aumenti di mortalità vengono segnalati Spagna, Italia, Belgio, Olanda, Svezia e Francia. Già all’inizio di marzo, il nostro Paese ha registrato un numero notevolmente maggiore di decessi rispetto agli anni precedenti, ed è stata la prima nazione a raggiungere un picco, a fine marzo.

L’aumento più marcato del numero di decessiè stato invece segnalato in Spagna, che entro inizio aprile ha raddoppiato il numero di morti settimanali registrati rispetto alla stessa settimana degli anni precedenti. Con inizio aprile, per Francia e Svizzera i morti hanno iniziato a calare. Per altri Stati come Belgio, Paesi Bassi, Svezia e Portogallo, il picco di aumento delle morti nel 2020 è stato raggiunto nella settimana tra il 6 ed il 12 aprile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here